Artigianato 2.0, anima creativa del design

news2
 

Dal 14 aprile, nel distretto Tortona-Savona, la CNA apre una wunderkammer con oggetti e progetti nati dall’incontro tra saper fare artigianale, nuove tecnologie e capacità innovativa. Una esposizione/installazione che rappresenta le eccellenze produttive, frutto di una tradizione secolare con i piedi ben piantati nel presente e lo sguardo al futuro.

Chi l’ha detto che il piccolo artigianato non possa far coppia con le tecnologie più avanzate e la capacità di innovazione? Dal 14 aprile, al Fuori Salone di Milano 2015, presso gli spazi di CNA Milano Monza Brianza in via Savona 52, cuore del distretto del design Tortona-Savona, sarà possibile avere un assaggio di questo connubio con una esposizione/installazione di progetti che rappresentano il meglio del made in Italy ad alto contenuto di innovazione nel settore del mobile e dei complementi di arredo.

Una parte degli spazi di via Savona 52 accoglierà il progetto Exploit 2015 gestito da CNA Milano Monza Brianza, 10 prodotti progettati da designer di  ADI Lombardia (l’Associazione Disegno Industriale che dal 1964 gestisce il “Compasso d’oro”, il più prestigioso è antico premio di design del mondo) che valorizzano l’utilizzo delle nuove tecnologie, hanno caratteristiche di accessibilità, di rispetto dell’ambiente e riguardano il rito del CIBO: la preparazione, la cottura, la presentazione, l’assunzione, la conservazione e il trasporto degli alimenti.

Il Fuorisalone EXPLOIT 2015 segna anche l’inizio di un percorso virtuoso per sondare il futuro di progetto, produzione, distribuzione e garanzia dei prodotti di uso quotidiano che affolleranno il mercato in seguito alla diffusione delle tecnologie produttive 3D.

Un incontro questo tra il saper fare artigiano, le nuove tecnologie e la ricerca avanzata che non sorprende se è vero che nel secolo appena trascorso sono state le botteghe artigiane a realizzare le idee di architetti e ingegneri, sposandole con nuovi materiali e dando vita al design di cui Milano e l’Italia sono ancora il centro.

Nello spazio di via Savona 52 verrà inoltre presentato il progetto di partecipazione collettiva targata CNA Produzione, una selezione di sei aziende che rappresentano le eccellenze del territorio nazionale, con grandi capacità innovative e creative: Morello Gian Paolo e 3Erre di Padova; Eurotecno di Ravenna; Falegnameria Corvini di Forlì-Cesena; Piero Meli di Firenze e Domenico Cugliari di Vibo Valentia.

Ecco attività artigiane che vengono dalla tradizione della bottega rinascimentale la cui prima caratteristica è la manualità, ma dove esiste anche una componente estetica nell’oggetto prodotto che suggerisce un apparentamento con l’opera d’arte. Un artigianato che sa fondersi con l’arte del passato e in cui oggi si inseriscono tecnologia e ricerca avanzata per offrire prodotti di altissima gamma.

news4  news3

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X