Milano 2015: la città ai tempi di Expo

Milano2015
 

Giovedì 30 luglio dalle ore 19.00

La presentazione del libro “Milano 2015: la città ai tempi di Expo”: un libro fotografico bilingue nato dall’esigenza di mostrare Milano, città sempre più internazionale, in tutto il suo splendore in vista dell’Expo 2015. 400 immagini suggestive e inedite correlate da un breve testo, dai contenuti storici e artistici, accompagnato da curiosità tratte delle leggende metropolitane.

Tre sezioni scandite da doppia pagina di apertura. I luoghi della cultura che illustrano le bellezze storiche della città dai simboli di Milano – come il Duomo, la galleria Vittorio Emanuele… – ai siti da scoprire come San Bernardino alle Ossa o la Certosa di Garegnano; i luoghi della contemporaneità, un viaggio alla scoperta del nuovo volto della città dall’innovativo skyline intorno alla stazione Garibaldi alle residenze di CityLife; i luoghi della milanesità dove si evidenzia come anche il modo di vivere dei milanesi si è arricchito di nuove tendenze, mode, costumi e cibi: dal cappuccino mattutino al bar, il panino frettoloso della pausa pranzo o il panzerotto di Luini, l’happy hour sui Navigli, l’hamburger, il sushi, il derby a San Siro…

In conclusione, le principali ricette milanesi come la cotoletta, la cassoeula, il risotto allo zafferano. Progetto a cura di Elena Brandolini e Martina Degl’Innocenti, fotografie di Marta Carenzi e Martina Ferro. un libro fotografico bilingue nato dall’esigenza di mostrare Milano, città sempre più internazionale, in tutto il suo splendore in vista dell’Expo 2015.

400 immagini suggestive e inedite correlate da un breve testo, dai contenuti storici e artistici, accompagnato da curiosità tratte delle leggende metropolitane.

Durante la stessa serata e sempre in nome dell’eccellenza artigiana celebrata dalla Milano dell’EXPO verranno presentate alcune delle forbici più innovative del mondo realizzate nel distretto di Premana, in Valsassina. Un territorio dove l’arte della lavorazione del ferro era già sviluppata in età medievale, ma logisticamente svantaggiato nell’epoca della globalizzazione, dove chi produce manufatti a basso valore aggiunto deve vedersela con la concorrenza asiatica. Ne sanno qualcosa i piccoli imprenditori del consorzio Premax (www.premax.it), associazione senza fine di lucro fondata nel 1974 che raggruppa una quarantina di aziende e 350 addetti specializzata nella realizzazione di forbici, cesoie, coltelli e altri articoli da taglio venduti prevalentemente all’estero. È solo grazie a una grande capacità di innovazione e un’altissima qualità in termini di materiali, resistenza e durata che Premax ha potuto affrontare e vincere l’“invasione cinese”.
Negli spazi di via Savona si potranno ammirare tre articoli di punta: la forbice “ring lock System”, la prima al mondo ad essere realizzata senza la vite centrale; l’elegante Pelagamberi e la Freehand, posata studiata per i disabili che permette di utilizzare con un’unica mano coltello e forchetta.

A seguire aperitivo

Scarica il comunicato stampa dell’evento

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X