Design e tecnologia 3D: gli artigiani lanciano la sfida

del nero_podesta_daniela cavagna_r
 

Milano, (TMNews) – Chi l’ha detto che piccolo artigianato e tecnologie più avanzate siano passato e futuro, due mondi alternativi e incompatibili? Al Fuori Salone di Milano dall’8 aprile si avrà un assaggio di questa prova di convivenza con dei prototipi realizzati da designer e piccoli artigiani con delle stampanti 3D. La Confederazione Nazionale delle imprese dell’Artigianato apre le porte della propria sede di via Savona 52 alla sperimentazione, come spiega Daniela Cavagna, presidente Cna Milano Monza Brianza.”Abbiamo lavorato su un progetto di interfaccia fra l’artigiano e il designer – ha dichiarato – Lo riteniamo un aspetto molto utile che possa portare integrazione al nostro mondo facendo crescere l’artigiano”.Lampade, oggetti da tavola, tavolini, tutti prodotti in 3D. Ma l’ultimo tocco spetta all’artigiano, come sottolinea Francesco Rodighiero, cooordinatore del progetto.”L’artigiano ha una marcia in più. Noi presentermo otto prototipi realizzati con una commistione di più materiali che sono stampati in 3d, in questo caso in gesso, legno, marmo e metalli. Lavorazioni di spicco del fare artigiano italiano”. Tra le altre iniziative della Cna, anche l’apertura a partire dal Fuori Salone di uno sportello di supporto alle imprese artigiane per Expo 2015 con un servizio di traduzione di lingue rare, dall’Hindi akl cingalese per facilitare il business.

A cura di TMNews

 

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X