Il concept del Fuorisalone di ViaSavona52 spiegato dal Prof. Marucco

Marucco
 

Durante la conferenza stampa di presentazione del Fuorisalone di ViaSavona 52, svoltasi mercoledì 26 marzo presso il Palazzo della Provincia, il Dott. Pierangelo Marucco (Professore di Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano) ha illustrato il concept che anima l’evento; di seguito un estratto:

“Questo evento è parte di un percorso in cui CNA Milano è promotrice: un percorso dei processi di trasformazione dinamica e creativa, che vede impegnate le piccole e micro imprese. È impegno dell’ associazione affrontare i cambiamenti continui, con l’obiettivo di stimolare e accompagnare il “riposizionamento competitivo” delle proprie imprese e di sé stessa.

Con questo progetto assistiamo in particolare ad una radicale e positiva trasformazione  del “manifatturiero”, che viene oggi a riconfigurarsi in un mix di abilità e cultura, ibridate tra materiale ed immateriale: l’artigianato manifatturiero che si sta trasformando culturalmente ed economicamente tramite nuove identità creative, progettuali e tecnologiche; è sempre più orientato alla ricerca, all’innovazione e al design, muovendosi dentro a flussi di progressiva internazionalizzazione. Questo nuovo manifatturiero di CNA, fatto di piccole  e micro imprese, di reti, viene ora rimodellandosi tra antiche abilità e nuove competenze, affiancato dalla ricerca delle università e dal design.

Il design è portatore di nuove visioni e innovazioni per l’ impresa artigiana di prodotto; esprime creativamente la propria cultura del progetto nei processi cad/cam, inventando nuove soluzioni d’uso, che anticipano  nuovi mercati della qualità; utilizza intelligentemente la stampa 3D, creando le condizioni di interazione con l’ impresa artigiana.

Il “rapid manufactory” ribalta le logiche delle  vecchie economie di scala, porta nuove strategie all’innovazione di prodotto, dentro a nuovi processi di comunicazione, di piccolo brand e di marketing digitale.

Questo fuori salone di CNA è la testimonianza che tra le micro imprese ci sono realtà che producono “soluzioni”, caratterizzate da alte competenze e conoscenze, scientifiche e tecnologiche, come il caso di Promev, che ha scelto il design come fattore strategico.”

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X