Daniele Vaccarino visita la sede del Fuorisalone di CNA Milano in via Savona 52

Vaccarino - Milo
 

Con il Presidente CNA nazionale anche Stefania Milo, Presidente CNA Giovani Imprenditori. Insieme incontrano artigiani e designer che espongono i propri prodotti nella casa delle imprese artigiane.

Milano, 10 aprile 2014 – Daniele Vaccarino, presidente nazionale CNA, è stato oggi per la prima volta alla Casa delle Imprese artigiane a Milano, nella nuova sede in via Savona 52, che dall’8 al 13 aprile ospita un’esposizione all’insegna della contaminazione tra artigianato, designer e innovazione, nel cuore del Fuorisalone del Mobile.

Ad accompagnare il Presidente CNA nazionale, anche Stefania Milo, Presidente CNA Giovani Imprenditori, in visita alla seconda edizione della manifestazione Savona52 coordinata da CNA Milano Monza e Brianza in collaborazione con CNA Vicenza, CNA Toscana, CNA Viterbo – Civitavecchia e CNA Lombardia.

La visita è stata l’occasione per incontrare gli artigiani associati che hanno collaborato con giovani designer italiani e internazionali alla realizzazione dei prodotti in vetrina in oltre 200 mq ricavati da un rivoluzionamento degli uffici della CNA Milano.

Stefania Milo ha commentato: “In questo momento di storica difficoltà per le imprese, in particolare modo per quelle artigiane, l’Italia ha bisogno di nuova linfa da cui creare modelli innovativi di impresa capaci di essere competitivi in un mercato in costante evoluzione. Il Fuorisalone di via Savona52 è un’imperdibile occasione per i nostri artigiani per ‘uscire dal guscio’ e dialogare con gli attori del panorama del design mondiale”.

Daniele Vaccarino ha dichiarato: “Da parte nostra non vi è solo grande attenzione nei confronti di questa originale iniziativa della CNA di Milano, ma anche la convinzione che è necessario coniugare innovazione e mestieri tradizionali per accrescere la forza del Made in Italy nel mondo. Manifestazioni come questa dimostrano il ruolo dell’associazionismo nel mettere insieme idee ed esperienze provenienti da mondi diversi per dare impulso alle aziende tradizionali e sostenere i giovani che si affacciano al mondo dell’imprenditoria”.

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X